Luigi Bisogno 12/01/2023 0

"Arriva la Befana, un giocattolo in Pediatria"

Sabato 7 Gennaio 2023, si è celebrata la campagna di volontariato e solidarietà per donare giocattoli ai reparti di Pediatria e Chirurgia Pediatrica dell'A.O.U. "San Giovanni di Dio e Ruggi D'Aragona" di Salerno.

 

Anche quest'anno Donation Italia si è resa protagonista nel promuove una “rete di solidarietà” coinvolgendo l’intera provincia di Salerno con l’ausilio di Forum dei Giovani, Associazioni giovanili e culturali, sindacati e imprese.

 

Lo scopo dell'iniziativa è stato quello di portare allegria e conforto ai più piccoli, offrendo loro doni per festeggiare l'arrivo della Befana. Si ringraziano le tante realtà aderenti e tutti i volontari i quali hanno reso possibile la giornata.

 

Ringraziamo il fotografo salernitano Renzo Raviello per il servizio offerto.

Leggi tutto

Luigi Bisogno 03/01/2023 0

"Editoriale di inizio anno a cura del Presidente di DONATION Italia"

Ben arrivato 2023!

Come ogni inizio anno che si rispetti arriva il momento di fare bilanci e considerazioni sul lavoro associativo ed organizzativo svolto fin qui, gettando le basi per la prossima stagione targata DONATION Italia.

Una doverosa premessa va fatta. Visti gli avvenimenti di questi ultimi due anni, dalla storica pandemia mondiale alle restrizioni imposte, fino allo scoppio della guerra, questi sono stati anni difficili, fatti di sacrifici, paure e tante preoccupazioni. Proprio per questi motivi le nostre tante attività programmatiche hanno subìto per la prima volta un notevole e significativo blocco d’arresto. 

Nonostante ciò in alcune occasioni, come quella dello “Sportello d’ascolto di rieducazione al contatto”, avviato in piena pandemia, oppure la “raccolta di beni alimentari” per le persone in quarantena da covid o ancora la “mostra d’arte VISUAL ART” realizzata totalmente da remoto con oltre trenta artisti e tanto sano divertimento, in un momento di generale inquietudine abbiamo testimoniato il nostro forte spirito di non mollare mai, di non indietreggiare mai, neppure davanti alle avversità più grandi e mai viste prima come quella pandemica.

Superata l'emergenza sanitaria (si spera!), ci concentreremo maggiormente a rafforzare la nostra struttura organizzativa interna partendo in particolar  modo dal nostro direttivo, dal comitato scientifico (formato perlopiù da medici, biologi e professionisti del settore), dai nostri progetti di bandiera (vedi sito www.DonationItalia.org) ma soprattutto ci concentreremo sia sulla visione lungimirante di riuscire ad avvalerci sempre più di collaborazioni e sinergie sull’intero territorio nazionale con singoli coordinatori, sia sul tentativo di intercettare giovani all’estero (come già avvenuto nel recente passato), provando a coinvolgere le maggiori città Italiane e le capitali europee rispetto alla “cultura del dono”, intesa come fratellanza, solidarietà e rispetto dei diritti umani. Ovviamente in questa visione sono comprese partnerships con enti ed istituzioni di ogni grado e di ogni livello, purché affini sempre ai nostri ideali e ai nostri valori che caratterizzano in ogni ambito la nostra mission. 

Ecco di seguito alcuni dei nostri progetti di maggiore rilievo:

- Dona la tua Treccia;

- Dona con Amore;

- Iniziative nei reparti ospedalieri di pediatria e reparti oncologici;

- Presentazione di libri a sfondo sociale ed educativo;

- Manifestazioni a tutela del popolo iraniano;

- Attività nelle scuole per coinvolgere giovani studenti nel mondo del volontariato;

- Realizzazione di mostre d’arte con tematiche sociali.

 

Tuttavia anche la guerra ci ha visti impegnati in prima linea, avviando una “raccolta di beni di prima necessità” per le famiglie ucraine in fuga da questo assurdo e terrificante conflitto, per il quale più volte ed in più occasioni abbiamo chiesto l’immediato “cessate il fuoco”.

Le sfide future ci impongono di mantenere sempre alta l’attenzione sui fenomeni globali, rispetto ai quali non possiamo restare affatto indifferenti. La guerra, la pandemia, la crisi climatica e ambientale sono soltanto alcuni dei fattori allarmanti per cui siamo chiamati ad intervenire. I temi del dono, dei diritti, della solidarietà dei popoli non andranno di certo in vacanza. É doveroso da parte di noi tutti un grande sforzo collettivo affinché l’impegno di ciascun attivista e volontario non sia vano! La società ed il mondo intero sono in continua trasformazione ed in perenne ribellione. Siamo obbligati ancora una volta a dover compiere il nostro dovere morale e sociale augurandoci di riuscire a costruire tutti insieme un “mondo migliore”.

Infine, e non per ultimo, un profondo e sentito GRAZIE a tutti coloro i quali dedicano, ogni giorno, il proprio tempo, la propria arte, la propria professionalità, i propri sentimenti a disposizione del prossimo e della comunità tutta.

Possa essere un anno di vera rinascita!

Luigi Bisogno
Presidente DONATION Italia

Leggi tutto

Luigi Bisogno 22/12/2022 0

"75 anni fa, il 22 dicembre del 1947, nasceva la Costituzione Italiana"

Il 22 dicembre di quest’anno, si celebra una ricorrenza importantissima del nostro Paese: Il 75esimo anno dall’approvazione ufficiale della Costituzione italiana.

Per la prima volta in Italia si votò con suffragio universale, ossia riconoscendo il diritto di voto a tutti i cittadini maggiorenni, uomini e donne, senza discriminazioni di genere. Tuttavia, rimasero però esclusi gli abitanti delle province giuliane di Gorizia, Fiume, Trieste e Pola, della provincia dalmata di Zara e della provincia di Bolzano. Tali zone, infatti, videro la loro esclusione dell’organizzazione territoriale dei seggi.

 

Per scrivere la Carta fondamentale della nostra Repubblica, venne nominata un’apposta Assemblea Costituente, organo legislativo eletto dai cittadini italiani e formato da 556 membri. I partiti più rappresentati all'Assemblea furono la Democrazia Cristiana (207 seggi), il Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria 115 seggi) e il Partito Comunista Italiano (104 seggi).

 

Ma, volete sapere come nasce la Costituzione? Durante cena, attorno ad un tavolo.
Il tavolo era a casa di due sorelle: Pia e Laura Portoghesi. L'Italia è appena diventata repubblica, Roma è semidistrutta e gli affitti scarseggiano. La casa si divide di diversi inquilini. La prima ad entrare fu Laura Bianchini, partigiana eletta con la DC, poi un collega si lamenta di non trovare casa e lei gli propone di andare a vivere al secondo piano della stessa. In poche settimane la casa si riempie di cinque inquilini. Appare opportuno ricordare che, intorno a quella tavola, ci sono: Amintore Fanfani (il futuro premier), Giuseppe Dossetti (il vicesegretario della DC ), Giorgio La Pira (il futuro sindaco di Firenze) e altri parlamentari. Se di giorno partecipano ai lavori dell'Assemblea Costituente, di sera rincasano al civico 14. Anno dopo anno gli inquilini lasciano la casa. Chi diventa sindaco, chi premier e chi sacerdote.  All'interno di quelle stanze sono stati realizzati gli articoli della Costituzione, in particolare due articoli: il terzo e il settimo. In quella casa, un gruppo di amici e colleghi, cambieranno per sempre le sorti dell'Italia.

 

Penso che questa storia debba sempre essere onorata e ricordata da noi cittadini italiani, con la forza e la speranza di poter migliorare il nostro Paese partendo da noi stessi, come hanno fatto i nostri predecessori intorno ad una semplice tavola. Tanti Auguri Costituzione Italiana!

Maria Pia D'Ascoli

Leggi tutto

Luigi Bisogno 14/12/2022 0

COLLETTIVA d’ARTE “L’IRA(N) delle DONNE”

In occasione della giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne del 25 novembre, vi presentiamo la mostra d'arte " L'IRA(N) delle DONNE" a cura di Anna De Rosa

Si tratta di una mostra collettiva d'arte dedicata al rispetto per le donne che lottano in tutto il mondo per affrontare il loro cammino nella vita, così spesso pieno di ostacoli e delle sopraffazioni maschiliste. La forza delle donne, spesso è nelle loro creatività !

L’iniziativa è gratuita e aperta a tutti i cittadini: solo insieme è possibile contrastare quel silenzio che ancora troppo spesso la società mantiene di fronte alla violazione di diritti fondamentali, come quello all’integrità della persona.

RICORDIAMO TUTTI COLORO CHE SUBISCONO VIOLENZA, la violenza è la nostra sconfitta ! 

e ricordiamo soprattutto:

Mahsa (Jina) Amini, 22 anni, è morta il 16 settembre a Teheran, dopo essere stata arrestata dalla polizia perché non portava il velo in modo corretto. 

L'episodio ha scatenato la rivolta in tutto il Paese, e una dura repressione da parte del regime. Anche all’estero si contano numerose manifestazioni di solidarietà con il popolo iraniano in sommossa.

DICE Anna De Rosa la curatrice della mostra

"Bellissima idea questa di Luigi Bisogno presidente dell'associazione DONATION ITALIA di organizzare un evento per il 25 novembre 2022 , si è scelta per motivi di logistica i bei saloni del palazzo della Provincia di Salerno, quando Luigi mi ha coinvolta avevo già i mente il titolo "L'IRA(N) delle Donne " e già ero pronta con le artiste e artisti del mio cuore che mi seguono e che ringrazio con tutto il mio cuore , perchè senza le loro opere una mostra non si può realizzare!

In armonia con Luigi ci siamo divisi i compiti , io come curatrice a seguire ciò che mi piace fare e lui a mettere insieme i relatori per il convegno .Eccoci pronti per il 25 novembre !"

Ecco i nomi delle artiste e artisti partecipanti

ARTISTI PER IL 25 NOVEMBRE mostra” L’IRA(N) delle DONNE”

1 Anna De Rosa-Salerno , pittrice ecosostenibile, 2 opere IL CORPO DELLE DONNE

2 Anna Vitaliano-Salerno /Albanella, pittrice 2 opere a tema

3 Arianna Taiani -Salerno-pittrice  6 opere dedicate al tema

4 Yehudith Maria Ferrara-13 anni, Napoli-1 opera LE SPOSE BAMBINE

5 Stefania Grieco-Salerno , pittrice 2 opere

6 Antonia Vivone ,Bivio Pratole/Montecorvino Pugliano - 1 opera a tema la prigionia delle donne

7 Rita Di Novi-Battipaglia, 1 opera 

8 Regina Senatore- Salerno pittrice , 3 opere Basta alla violenza, Amarsi, Libertà in mongolfiera

9 Agata Senatore-Salerno, pittrice , autrice, 1 opera Lo smarrimento delle donne violate

10 Giovanna Rispoli-Salerno/Pellezzano 1 opera NO ALLA VIOLENZA

11 Rosalia Loia-Salerno, fotografa 1 opera ICE (titolo)

12 Lina De Santis-Pontecagnano, pittrice 1 opera dedicata alla violenza sulle donne ANiMa

13 Jole Mustaro -Salerno, pittrice , ceramista 1 opera autobiografica

14 Clarita Laureti- Salerno -pittrice ,ceramista 1 opera dedicata alla violenza psicologica

15 Stefania Facenda- pittrice 3 opere dedicate alle donne

16 Maria Fontanella-Napoli-pittrice 3 opere la quotidianità delle donne

17 Raffaella Agosto -Battipaglia -pittrice 2 opere

18 Giulia Del Pizzo-Salerno-pittrice

19 Ida Baldassarri -Salerno- pittrice – 1 opera Le lacrime di sangue con colomba della speranza.

20 Maria Turturo- Salerno-pittrice e poetessa 1 opera la bellezza della natura e poesia a tema

21 Maria Antonietta Cardito  -Salerno-pittrice -1 opera le lacrime delle donne 

22 Mara D’Arienzo ceramista 1 opera piatto con scritte in arabo 

23 Giovanna Avallone Salerno /Pellezzano  2 opere

24 Beata May- Cracovia Polonia – pittrice 2 opere 

25 Ileana Branda-Buccino- pittrice , ceramista, 2 opere  

26 Pasquale Mastrangelo S-alerno -pittore 1 opera 

27 Giovanni Armenante -Fotografo con 4 opere , 2 dedicate alla bellezza e 2 al bullismo

28 Pino Giannattasio - Salerno -pittore 2 opere LA VIOLENZA VERSO L’AMBIENTE - LE PAROLE SONO PIETRE   

29  Giulia Lauritano -Agerola /Napoli ceramista, pittrice  1 opera Donne dal mondo   

30 Rita Amodio-Salerno- 1 opera sbalzo sul rame -Donna nascosta     

31 Ivana Giuliano- Cava Dei Tirreni-musicista e pittrice    2 opere a tema        



" L'IRA(N) delle DONNE" 

dal 25 novembre al 7 dicembre 2022

al 2 piano del Palazzo della Provincia di Salerno via Roma,

dalle 9.00 alle 19.00 orario continuato

INAUGURAZIONE giorno 25 novembre 

ore 10.00 convegno e inaugurazione 

ore 17.00 collettiva d'arte.



Leggi tutto

Luigi Bisogno 10/12/2022 0

"10 DECEMBER: WORLD HUMAN RIGHTS DAY"

“Whereas recognition of the inherent dignity and of the equal and inalienable rights of all members of the human family is the foundation of freedom, justice and peace in the world […] All human beings are born free and equal in dignity and rights […] everyone has the right to life, liberty and security of person… all are equal before the law.”

Leggi tutto

Cerca...